Signoria dei Malatesta

signoriadeimalatesta

Signoria dei Malatesta: Una guida alla dolce vita delle colline di Rimini e Riccione, hotels, bed & breakfast, agriturismo, ristoranti, eventi, natura, arte, storia e prodotti tipici.

La signoria

La signoria dei Malatesta è stata una delle maggiori del nostro Paese, e nacque all’interno del territorio pontificio, dove si sviluppo. In contrasto però con gli interessi del papato dopo secoli di tensioni, tornarono definitivamente ai loro domini.

I Malatesta furono grandi proprietari terrieri, i loro fondi si estendevano nella valle del Marecchia e del Conca, dalle colline di Rimini al promontorio di Gabicce. La casata ha dominato i paesi, i borghi, le rocche dell’entroterra romagnolo fra il Medioevo ed il Rinascimento, dal 1200 al 1500. In particolare erano le fortezze lo scheletro di tutto il loro potere. Queste avevano l’importante ruolo di protezione degli insediamenti urbani e controllo del territorio.

Il territorio su cui regnava la Signoria dei Malatesta

Il territorio governato dalla Signoria dei Malatesta era quello della città di Rimini, e delle altre città che si affacciano sul mare Adriatico. Si estendeva poi anche verso le colline, nei comuni di Santarcangelo, Poggio Berni, San Giovanni in Marignano, Marciano, Verucchio, Torriana, Coriano, San Clemente, Montefiore.

Questo territorio, a tratti aspro e brullo, costituisce l’ultimo angolo della pianura padana, la parte meridionale della Romagna dove s’intrecciano la Valle del Marecchia, la Valle del Conca e quella del torrente Marano.

Territori che erano densamente abitati, e sui quali venivano coltivati grano, viti e olivi. Vasti erano poi gli appezzamenti ricchi di vegetazione spontanea e di alberi come querce, pioppi e salici, ancora oggi presenti in gran numero in questo splendido territorio che fa del turismo una delle sue principali fonti di ricchezza.