Come guadagnare con Twitter? Ecco la risposta..

zealmatCome si fa a guadagnare con Twitter? Sono tanti i modi che permettono di ottenere delle entrate economiche sfruttando il social network dei cinguettii: per esempio, sfruttandolo allo scopo di promuovere la propria attività. Il consiglio è quello di non dedicarsi alla promozione attraverso il proprio account personale ma di dare vita a un account separato, tramite il quale segnalare eventuali promozioni e offerte. L’account dovrebbe essere impostato in maniera tale che pubblichi i link agli articoli del sito in modo automatico, creando dei feed RSS e usufruendo di un servizio come FeedBurner, che ha il pregio di essere totalmente gratuito.

Naturalmente, per guadagnare è indispensabile accrescere la propria visibilità, e per far sì che ciò accada servono nuovi follower. Bisogna, quindi, farsi notare in modo positivo, cercando di diventare follower di nomi importanti del settore di riferimento e interagendo con loro, o comunque con i loro follower, evitando di spammare in maniera troppo esplicita i propri prodotti ma, piuttosto, proponendo degli spunti e degli argomenti di discussione. I tweet, poi, devono essere programmati con intelligenza: il che vuol dire essere in grado di distribuirli nel corso della giornata.

Un’altra tecnica che consente di guadagnare con Twitter è quella di fare affidamento sulla pubblicazione di link sponsorizzati, in virtù dei quali si possono ottenere delle commissioni – pur limitate – per la vendita di contenuti digitali o di oggetti. Amazon è uno dei servizi più famosi tra quelli che propongono affiliazioni, con commissioni che nella maggior parte dei casi sono comprese tra il 5 e il 12%. Dai libri ai prodotti per la casa, dagli articoli tecnologici ai giocattoli, le commissioni vengono applicate in molteplici circostanze. Non ci sono limiti per gli utenti: tutti possono generare link sponsorizzati. Lo stesso vale anche per iTunes: in questo caso, ovviamente, sono chiamati in causa unicamente beni digitali, e cioè canzoni, applicazioni, video ed ebook. Un suggerimento: è sempre preferibile comunicare con chiarezza che i link sponsorizzati sono tali, per evitare accuse di scarsa trasparenza.

Posted in Tutorial

Permalink

Comments are closed.